Giorgio Griffa, Canone Aureo (finale 045)

Prezzo di Listino

Acrilico su tela legato al concetto della sezione aurea a cui l’artista dedicò una serie di opere a partire dal 2000.

COD: 68139 Categorie: , Tag: , ,
Share:

Giorgio Griffa, Canone Aureo (finale 045) – Pittura

Canone Aureo. Splendido acrilico su tela, legato al concetto della sezione aurea e realizzato nel 2011.

Misure: 119 x 85 cm.

L’opera è legata all’aspetto matematico della sezione aurea, l’antica divina proporzione su cui si concentra l’attenzione di Griffa che realizza, a partire dai primi anni del 2000, una serie di opere che si riallacciano a tale concetto.

Questo ciclo ha il suo precedente nel grande Dioniso su tela tarlatana (garza), opera che si avvale delle trasparenze del tessuto per cercare un ordine mutevole e dinamico dei segni. La composizione in esame fa dunque parte di una serie di opere su frammenti di tela tarlatana sovrapposti, che vengono incorniciate secondo la misura aurea.

Questa serie si compone inoltre di opere su altri tessuti, libere da ogni misurazione, nelle quali è rappresentato, insieme al divenire dei segni, l’inizio del divenire di quel numero infinito.

Giorgio Griffa è nato nel 1936 a Torino, dove vive e lavora tuttora. Inizia a dipingere ancora bambino e riceve i primi insegnamenti dai pittori tradizionali. Il dibattito sulla pittura, che negli anni Sessanta si snoda attraverso la pop-art americana e l’arte concettuale, lo vede fra i protagonisti della scena italiana.

Nel 1970 inizia la sua attività espositiva presso prestigiose gallerie tra cui quelle di Ileana Sonnabend a New York e Parigi, la Galleria Martano e la Galleria Sperone a Torino. Nel 1972 presenta la sua prima mostra personale a Roma (libreria Godel) con il titolo “Io non rappresento nulla, io dipingo”. Fra le partecipazioni si ricordano le Biennali di Venezia del 1978 e del 1980 e la fondamentale esposizione curata da Michel Calura nel 1973 a Parigi, Monchengladbad e Anversa, dal titolo significativo “Une exposition de peinture réunissant certains peintres qui mettraient la peinture en question”.

Tra il 2009 ed il 2010 i lavori di Giorgio Griffa sono stati esposti al Museo di Baotou (Mongolia Interna), alla Galleria d’Arte BaGuaShan (Taiwan) ed alla Galleria d’Arte Gehua (Pechino). I suoi lavori sono presenti nelle collezioni private e museali di tutto il mondo e l’artista continua ancora oggi ad occuparsi di progetti istituzionali e mostre museali incluse le recenti retrospettive al Centre d’Art Contemporain di Ginevra, al MACRO di Roma e alla Kunsthalle di Bergen.

 

Dimensioni 85 × 0.2 × 119 cm