Filippo Tommaso Marinetti, Les Dieux s’en vont, D’Annunzio reste

Prezzo di Listino  1.800,00

Disponibile

Prezioso volume molto raro scritto dal fondatore del futurismo Filippo Tommaso Marinetti.

COD: M-104849 Categorie: , Tag: ,
Share:

Filippo Tommaso Marinetti, Les Dieux s’en vont, D’Annunzio reste – Libri e riviste

 

Filippo Tommaso Marinetti Les Dieux s’en vont, D’Annunzio reste

1908

In-16º, in francese, pp. 201, cm 18 x 12, Parigi, Sansot.

Libro molto raro scritto dal fondatore del futurismo Filippo Tommaso Marinetti (1876-1944) sotto forma di Elzevir.

Comprende illustrazioni testuali e splendidi disegni a penna di Ugo Valeri (1873-1911), considerato il “Tolosa-Lautrec italiano”.

Con una preziosa dedica autografa di inchiostro nero sul frontespizio di Marinetti al “suo maestro e amico” Albert Mockel (1866-1945), un poeta simbolista belga.

Sottotitoli con bordo chiaro. Cinturino in pelle moderno (leggermente sfregato, retro sbiadito) con titolo onorifico RT (Right Honorable) in rilievo dorato.

Ottime condizioni, fatta eccezione per un lieve ingiallimento dovuta al tempo.

I testi, caratterizzati da una grande ironia e da uno spirito satirico, erano stati precedentemente pubblicati su diverse riviste parigine e milanese tra il 1903 e il 1907. Il volume è ancora inedito in italiano.

È a Gabriele D’Annunzio (1863-1938) che è dedicata la seconda parte del volume: attraverso molti aneddoti su di lui, Marinetti non mostra

 

Peso 0.4 kg
Dimensioni 12 × 18 cm