Corrispondenza Corrado Cagli

Prezzo di Listino  550,00

Esaurito

Interessante corrispondenza tra Corrado Cagli e la Contessa Anna Laetizia Pecci Blunt avvenuta tra il 1930 e il 1966.

COD: 65439 Categoria: Tag: , ,
Share:

Corrispondenza Corrado Cagli

Bella corrispondenza tra Corrado Cagli e la Contessa Anna Laetizia Pecci Blunt avvenuta tra il 1930 e il 1966.

Il carteggio comprende 14 lettere autografe spesso firmate anche dall’artista Mirko, 3 cartoline e una ricevuta:

• L.A.S., indirizzata alla Contessa Pecci-Blunt. Roma, 11 giugno. L’anno di spedizione è indicato nel timbro ( 11 giugno 1933). Una pagina recto e verso. In italiano.  21 x 26 cm. Perfetto stato. Lettera di resoconto di viaggi e ringraziamento dei “biglietti da mille che mi hanno tolto subito molte seccature delle quali non volevo occuparmi”, con nota finale di Mirko.

• L.A.S. . Roma, 17 maggio 1935, con busta da lettera 15x12cm. Una pagina, 21x26cm, recto e verso, con schizzo ad opera dell’artista con soggetto i tre magi e la stella cometa, riferimento alla Galleria della Contessa. Lettera firmata anche dagli artisti Mirko e Salvadori. Lettera di resoconto dello stato di salute di Mirko e della mostra di Janni.

• L.A.S. Roma, 18 maggio 1935. Una pagina con busta da lettera e nota finale con i saluti di Mirko. Perfetto stato. Dopo la battaglia di San Martino “non aveva toccato più il pennello”, e dopo questo periodo di pausa dipinge l’Orfeo e lo dedica alla Contessa.

• L.A.S. Roma, 11 giugno 1935. Una pagina, recto e verso. Perfetto stato.

• L.A.S. Roma, 12 giugno 1935 con busta da lettera. Una pagina recto e verso con le firme di Mirko Masaldella, Libero de Libero e di altri artisti (firma non facilmente decifrabile). Perfetto stato.

• L.A.S. Roma, 4 settembre 1935 con busta da lettera. Una pagina firmata da Cagli e Mirko. Perfetto stato.

• L.A.S. s. l. Pasqua 1936 con tre schizzi di Cagli con la nascita di un pulcino da un uovo divisa in tre scenette, come augurio di buona Pasqua.  Lettera di una pagina, firmata da Cagli e Mirko. Perfetto stato.

• C.P.S. inviata da Milano, 10 giugno 1936. Firmata da Cagli, Guttuso, Tomea, Salvadori.

• L.A.S. s.l.n.d. di una pagina con busta da lettera. Roma, 17 aprile 1936. Perfetto stato e con una nota di Libero “io sono arrabbiatissimo con Mimì”.

• C.P.S. 14 agosto 1936, firmata anche da Mirko. Inviata da Forte dei Marmi, ove erano in vacanza Cagli, Bontempelli e Mirko.

• C.P.S. di saluti inviata da Como. 31 agosto 1936 firmata da Cagli, Mirko, Paola e Massimo con inchiostro verde. Modifica dell’indirizzo della Contessa con inchiostro rosso.

• L.A.S. s.d. inviata dallo studio di Salvadori di Milano, con busta da lettere dal cui timbro si capisce la data di spedizione: 16 ottobre 1936. Una pagina. Perfetto stato.

• Documento dattiloscritto firmato: ricevuta che attesta che Cagli riceve 15mila lire dalla Contessa a titolo di prestito, cifra da restituire in 5 mesi. Roma 10 luglio 1936. Una pagina con in filigrana al centro del foglio una corona con il globo terraqueo e una croce e le sigle della contessa CABM. Perfetto stato, con una macchia di inchiostro centrale.

• C.P.S. indirizzata alla Contessa Pecci Blunt. 2 ottobre ’35. Firma di non facile interpretazione di un altro artista.
Di passaggio a Terni, Corrado Cagli fa un sopralluogo per vedere la fontana di Piazza Tacito, di cui ha realizzato i mosaici in pietra naturale  e che sarà inaugurata il 21 aprile del 1936, oggi oggetto di accesi dibattiti sull’incuria in cui versa l’arte e sulle modalità di restauro.

• L.A.S.s.l.n.d. con busta da lettera. 31 luglio 1937. Una pagina. Perfetto stato.

• L.A.S. indirizzata a Cecil, marito della Contessa Pecci Blunt. Camp Saint Louis, 7 settembre 1941. Una pagina (17.26 cm) in perfetto stato, in cui aggiorna i coniugi dei suoi ultimi disegni per la nota rivista “Life” e della mostra che si terrà al museo di Hartford.

• L.A.S. di 3 pagine, recto e verso. Roma 18 giugno.

• L.A.S. Oakland, 31 dicembre 1941. Una pagina, 19×26 cm, in cui approfitta per dare gli auguri di buon anno e annuncia la sua partenza per la guerra il primo febbraio.  perfetto stato.

• L.A.S. Roma, 15 luglio 1966. Una pagina. Perfetto Stato.

“Cagli svegliò i morti” scrive Guttuso nel 1951. Negli anni ’30 Cagli cavalca l’onda del successo, soprattutto negli ambienti romani. Si era fatto notare già nel ‘27 con due pitture murali a tempera in Via Sistina e in via del Vantaggio.

Questa sua vocazione murale unita a una intelligenza fantasiosa e critica, a un persistente sperimentalismo tecnico ed espressivo, ne fanno una personalità magnetica per i nuovi e giovani artisti.  Appena ventenne, è considerato l’esponente di punta della nuova generazione artistica: Mirko, Afro, Ziveri, Guttuso e Fazzini.  Fonda, assieme a Giuseppe Capogrossi ed Emanuele Cavalli, il Gruppo dei Nuovi Pittori Romani.

 

LEGENDA DELLE ABBREVIAZIONI:

  • L.A.S – lettera autografa firmata
  • L.A.S.s.d. – lettera autografa firmata senza data
  • L.A.S. s.l. lettera autografa firmata senza luogo
  • C.P.S. – cartolina postale firmata

 

Peso 1 kg
Dimensioni 21 × 29.7 cm